Passa ai contenuti principali

LA PAROLA A VOI - LA RECENSIONE DI SONIA

      LA PAROLA A VOI      




Immagine di Sonia
Un giorno di quest'estate ero a prendere il caffè dalla mia amica Anna e lei mi dice di venire letteralmente matta per il profumo del Monoi, che io manco sapevo cosa fosse. Nonostante questo non prendo niente di questa linea per me, con l'Album 11 ho preso invece al balzo l'offerta che proponeva e ho acquistato 3 acque idratanti al Monoi ma anche qui, mi sono arrivate e io ho continuato a non annusarne l'essenza anche se, insieme a queste ho aggiunto al mio ordine l'Olio tradizionale di Tiarè al Monoi. Domenica scorsa avevo ospiti a pranzo e la mia amica Manuela mi chiede se può provare l'acqua. Se la spruzza e rimane affascinata dal suo profumo delicato e fresco. Finalmente lo annuso anche e ba-bam...me ne innamoro pure io. Annaaaaa...avevi troppo ragione!!! Oggi allora, per la rubrica LA PAROLA A VOI voglio pubblicare una recensione che parla appunto di Monoi.
Signore e signori oggi,  la parola, la lascio a Sonia:

"Eau de vahinés Monoi. E' un Eau de toilette da 100 ml molto fresca e adatta al periodo estivo, infatti profuma di vacanza. 

Il Monoi è ottenuto dalla macerazione dei fiori di Tiarè  polinesiani nell'olio di cocco e infatti la sensazione olfattiva che offre ricorda la vaniglia, fiori di Tiarè e il cocco.
Io, appena ho sentito questo profumo me ne sono subito innamorata e infatti lo sto usando spessissimo. 
La durata, essendo un eau de toilette, non è lunghissima ma, se vaporizzata più di una volta riesce a durare. Vi consiglio di provarla. Inoltre è spesso in offerta a €. 14,95.
Alla prossima..."

Grazie Sonia!!!!

Commenti

Post popolari in questo blog

UN GRAMMO D' AMORE

Ho conosciuto Nadia circa 3 anni fa ... mese più mese meno, anzi, se non ricordo male era più o meno in questo periodo. Lei era a casa di una mia amica e cucinava per noi per dimostrarci la validità dei prodotti che, ai tempi vendeva. La ricordo ancora, camicia azzurra, jeans e grinta da vendere. La guardavo ammirata e spaventata allo stesso tempo. Di norma le persone sicure di sè mi spaventano e non amo i toni di voce quasi "aggressivi" ... Quanto ero lontana dalla verità non l'avrei scoperto se non anni dopo, cioè praticamente ora. Da quella prima volta siamo andate oltre, ho fatto cucinare Nadia a casa mia un paio di volte e sempre di più la mia "diffidenza" si affievoliva. Sono una persona "di pancia" ;-) io e "di pancia"sentivo che non dovevo fermarmi all'apparenza ma continuare ad andare oltre e così abbiamo organizzato cene coinvolgendo anche i mariti e i bimbi. Nulla di strano, un rapporto stava nascendo e provando a crescere. I…

COME HAI DETTO CHE TI CHIAMI?

...Fabrizia ;-)  eh sì, lo so che c'è di meglio. Lo so che chiamarsi Francesca, Barbara o Silvia è tutta un'altra cosa ma che ci posso fare. Nulla.... A parte gli scherzi e a parte il mio nome riflettevo anche sul fatto che i miei amici realizzano i loro sogni anche per me. Sì perchè sono sempre di più i miei amici che scrivono libri...io il mio ce l'ho lì, tranquillo tranquillo nel cassetto e non ha nessuna voglia di uscire e allora che faccio leggo i libri di Nadia, di Stella, di Redaz, di Max e della Simo... ehhhh la sciura Simo. Ne vogliamo parlà??? No perchè intanto lei e Toscana, di Pisa, se non erro e già questo fatto da solo ha il suo perchè. Io come tutti sanno sono Toscana inside sicchè ... poi lei, la mi fà ridere, ma proprio di gusto. Perchè è ironica, sfavillante e sprizza energia da ogni poro anche se c'ha la mia età e io, dopo una serata in piscina a far vasche a dorso sono sfrantecata tutta. E poi la Simo c'ha un blog, mica misero e porello come qu…

IL CAPPELLO COLOR PORPORA

"A tre anni Lei si guarda e vede una Regina.

A otto anni Lei si guarda e vede Cenerentola.

A quindici anni Lei si guarda e vede un brutto anatroccolo (<<Mamma non posso andare a scuola con questo aspetto qui>>).

A venti anni Lei si guarda e si vede "troppo grassa/troppo magra, con i capelli troppo lisci/troppo arricciati", ma decide che uscirà di casa lo stesso.

A trenta anni Lei si guarda e si vede "troppo grassa/troppo magra, troppo bassa/troppo alta, con i capelli troppo lisci/troppo arricciati" ma decide che non ha tempo di risistemarsi e che uscirà lo stesso.

A quaranta anni Lei si guarda e si vede "troppo grassa/troppo magra, troppo bassa/troppo alta, con i capelli troppo lisci/troppo arricciati" ma dice:
<<Almeno sono pulita!>>, ed esce di casa lo stesso.

A cinquanta anni Lei si guarda e si vede "esistere" e se ne va dovunque abbia voglia di andare.

A sessanta anni Lei si guarda e ricorda tutte le persone che non poss…